Il bruxismo è un atto involontario, spesso non avvertito, caratterizzato da serramento e digrignamento dei denti durante il sonno e si può presentare in varie forme, più o meno lievi.

Può provocare: cefalea al risveglio, dolore muscolare e articolare alle mascelle, usura dentale, perdita di impianti, rumori all’apertura e chiusura della bocca, alterazioni dei movimenti della mandibola.

Recenti studi hanno dimostrato come il bruxismo sia associato ad una attivazione del sistema nervoso autonomo che determina una cascata di eventi fisiologici che si conclude con un aumento della frequenza cardiaca che precede di pochi secondi la contrazione dei muscoli masseteri.

Dati di una ricerca testimoniano che circa cinque milioni di italiani ne soffrono.

Uso del bruxoff, holter portatile per la diagnosi del bruxismo

Clinica del Sorriso mette a disposizione dei propri pazienti l’utilizzo gratuito di Bruxoff.

Bruxoff è un holter portatile ed è l’unico strumento in grado di identificare e registrare simultaneamente con precisione l’attività delle contrazioni proprie del bruxismo, ovvero l’attività dei muscoli masseteri e l’attività cardiaca.

Il vantaggio apportato da questo apparecchio innovativo é che la registrazione del segnale può essere effettuata dal paziente durante la notte direttamente a casa propria.

La sperimentazione clinica ha dimostrato che Bruxoff è un dispositivo gradito ai pazienti, di basso costo, portatile, capace di identificare in modo eccellente i bruxisti in accordo ai criteri diagnostici per il bruxismo del sonno dell’American Academy of Sleep Medicine con una sensibilità del 95% e un valore predittivo positivo del 93%.

Qualora venisse diagnosticato il bruxismo notturno, uno dei rimedi più consigliati è il ricorso ad una speciale placca da posizionare in bocca (placca di Michigan di solito).
Il dispositivo in resina generalmente viene inserito nell’arcata dentaria superiore o inferiore e può ridurre i danni da bruxismo (usura e frantumazione) dal momento che impedisce il contatto fra denti superiori e denti inferiori e riduce le sollecitazioni sui tessuti che sostengono i denti.