Le 5 curiosità sui denti che non ti aspetti


Quanto ne sai di denti e dentisti?

Noi ne avremmo tante di cose da raccontare: intanto ne abbiamo scelte 5 per stupirti e metterti alla prova. Quante di queste curiosità conosci? E quali di queste ti lasciano a “bocca aperta”? Continua a leggere e ne scoprirai delle belle!


1) Quanti giorni per spazzolarci i denti?

Si, hai letto bene: non quanti secondo o minuti al giorno, ma quanti giorni della nostra vita dedichiamo per una buona igiene orale? Secondo le ultime statistiche, una persona in media spende quasi 40 giorni in tutta la sua vita per spazzolarsi i denti. D’altronde, se per una bocca sana dovremmo impiegare almeno 2 minuti per arcata, la media è presto spiegata!


2) Il tessuto più resistente dell’organismo umano?

Il tessuto più resistente dell’organismo è lo smalto dei denti, che ricopre la corona dentale e ha uno spessore che varia tra 1-2 mm ; incredibile che in così poco spazio si nasconda il tessuto più duro (e mineralizzato) dell’organismo umano!

Il materiale inorganico dello smalto ammonta infatti al 95% del totale: soltanto il restante 5% è composto di acqua e materiale organico.


3) Il problema ai denti che coinvolge la maggior parte della popolazione?

La risposta sembra facile, e lo è: le carie sono la principale patologia ai denti nella popolazione mondiale. Ma la vera sorpresa è che si tratta anche del secondo più comune disturbo al mondo dopo... il raffreddore! Per fortuna che le carie non si attaccano con un semplice starnuto!


4) E come si può diminuire il rischio di carie?

Questa soluzione assume le sfumature di una leggenda metropolitana, ma noi possiamo garantire sull’autenticità. Mangiare un cubetto di formaggio dopo aver masticato qualcosa di acido può aiutare a prevenire le carie. Il formaggio, infatti, rende la saliva alcalina, diminuendo il rischio dell’erosione dentale all’origine della carie. Sarà per questo motivo che per mettersi in posa durante una foto si dice “cheese”?


5) Metti i denti… in banca!

Nell’avanguardistica Norvegia, i bambini possono donare i loro denti da latte aiutando così la scienza. I ricercatori utilizzano infatti la banca dei denti decidui per portare avanti degli studi, soprattutto sugli aspetti genetici e sull trasmissione batterica. Un bel modo per arricchirsi di conoscenza!


Ti sono piaciute le nostre curiosità?

Vieni a trovarci per scoprire di più sul benessere dei tuoi denti.