Cosa succede dopo un'estrazione dentale?


Forse sarà capitato anche a te di subire un intervento di estrazione dentale. Un dente diventato troppo mobile, un’infezione, una carie profonda, o ancora la necessità di fare spazio ad altri denti in una terapia ortodontica: tante sono le situazioni in cui si rende necessario questo tipo di intervento. Se da un lato l’estrazione dentale risolve un problema, dall’altro è bene conoscere anche gli effetti del post intervento. E non stiamo parlando di quelli a breve termine. Niente paura: ci siamo qui noi a spiegarti tutto!


Quindi che cosa succede dopo un’estrazione dentale?


Dopo un’estrazione o più estrazioni dentali, i denti si spostano automaticamente, senza che tu te ne accorga. Non solo: il fatto è che i denti, quando si muovono, non lo fanno mai simmetricamente. Questo comporta inesorabilmente uno spostamento della mandibola dalla sua posizione di origine. E la domanda a questo punto è: in cosa si evolve tutto questo?


Problemi di masticazione, dolori articolari, persino conseguenze sulla postura: sono solo alcuni dei disturbi più comuni che, bada bene, non compaiono solo dopo un’estrazione dentale. Molte persone soffrono abitualmente di questi problemi, e spesso la causa risiede proprio nell’apparato masticatorio. Il nostro corpo è infatti tutto collegato: basta trascurarne una parte per un certo periodo tempo, spesso per anni, per avere delle conseguenze su tutto il resto. Altri sintomi rivelatori, ad esempio, sono i problemi alla cervicale e alla colonna vertebrale. Lo sapevi questo?


Per fortuna esiste una soluzione: non abbassare mai la guardia e monitorare con costanza lo stato di salute dei denti, soprattutto dopo un’estrazione dentale. Il segreto generale per una perfetta salute orale è infatti “prevenire”. E la prevenzione inizia prima di tutto da te!


Prenditi cura del benessere della tua bocca.

Puoi farlo ora: contatta la Clinica del Sorriso per un check-up!